United Borgoricco Campetra Ssdarl
Seguici:

Autore: unitedbc_admin

I RIGORI SONO FATALI ALLO UNITED! VA ALLA VIRTUS CASTELFRANCO LA SEMIFINALE DI SUPERCOPPA VENETO

Riparte la stagione dei ragazzi del calcio a 5 dopo i doverosi festeggiamenti per la conquista del campionato!
In scena a Jesolo una 2 giorni di grande Futsal con le semifinali e finali della Supercoppa Veneto fra le vincenti dei propri gironi di serie C2 e serie D.
Lo United si vede accoppiato, nella prima semifinale, alla Virtus Castelfranco, vincitrice del girone B con 53 punti dopo un girone dominato dall’inizio alla fine.
Prima del match il bellissimo momento della premiazione per la vittoria del campionato dei nostri ragazzi davanti al giusto tributo di pubblico ed addetti ai lavori.
La squadra, accompagnata dal Presidente Poliero, può finalmente alzare il trofeo sudato, voluto e strameritato per l’annata appena trascorsa.
Si parte quindi con la gara.
Dopo 50” Longato ci prova da fuori ma la palla esce a lato non di molto, risponde un minuto dopo Vendrame con una pericolosa staffilata a fil di palo.
La gara è piacevole ed i ritmi sostenuti, la Virtus prova a creare gioco attraverso una fitta rete di passaggi senza mai creare, però, grossi pericoli dalle parti di Lorenzin, United più diretto, con scambi veloci ed efficace nella zona offensiva.
Ci prova Pelloso al 4′, dopo lo scarico di Busatto, ma trova una super risposta di Ronzani che devia in angolo.
Preludio al gol padovano, che arriva infatti al pochi secondi dopo: scambio super sullo stretto fra Massarotto e Pelloso, palla al laterale Rossobiancoblu che incrocia con una splendida puntata e porta in vantaggio lo United.
Si continua a lottare su ogni pallone con la Virtus che prova ad innescare i propri giocolieri Miceli e De Sousa ma la difesa comandata da Longato e Lorenzin fa sempre buona guardia.
All’ 11′ raddoppio United col solito Gallo bravissimo a girarsi a ridosso del centrocampo, liberarsi dal diretto marcatore e sparare da fuori, Ronzani tocca ma non basta e la palla si insacca all’angolino.
Lo United gioca bene ed al 18′ ha la palla per il 3-0: altra grande azione sull’asse Sgarbossa-Pelloso, quest’ultimo serve Busatto a centro area ma Ranzani si supera e tiene inchiodato il punteggio sul 2 a 0.
Nella parte finale di primo tempo la Virtus alza la pressione e, al 25′, trova con Miceli un gran gol da fuori area che riapre i giochi.
Il gol galvanizza la squadra trevigiana che, a pochi secondi dalla sirena, sigla addirittura il pari con De Sousa, ben imbeccato sul secondo palo dal solito Miceli.
Finisce la prima frazione sul risultato di 2 a 2.
Si riparte nei secondi 30′ con la Virtus Castelfranco pericolosa in avvio con qualche azione individuale.
Il ritmo cala inevitabilmente con la due compagini che accusano i primi sintomi di stanchezza.
Sandona’ e Gallo ci provano dal limite dell’area a metà parziale ma la palla esce di poco in entrambi i casi.
Al 20′ ci vuole un super Lorenzin per dire di no alla puntata di De Sousa diretta all’angolino alto.
Negli ultimi minuti occasioni United con un paio di mischie pericolose in area trevigiana ma il risultato non cambia ed il direttore di gara decreta la fine dei tempi regolamentari di questa bellissima semifinale sul risultato di 2 a 2.
La prima finalista di questa Supercoppa verrà decisa dai calci di rigore.
La Virtus cambia l’estremo difensore inserendo il veterano Ronzani Enrico tra i pali, United che conferma Lorenzin.
De Sousa non sbaglia il primo tiro per la Virtus.
Va Pezzoli per lo United ma Ronzani intuisce l’angolo e devia.
Lorenzin si supera su Miceli e para.
Sgarbossa riporta in parità la serie.
Vendrame la mette sotto l’incrocio e porta a più 1 la Virtus.
Busatto va per il pari ma Ronzani trova ancora l’angolo giusto tenendo la serie in vantaggio per i trevigiani.
Rizzetto spiazza Lorenzin.
Massarotto tiene viene le speranze con un missile sotto la traversa.
Cappelletto però non sbaglia il rigore decisivo e porta in finale la Virtus Castelfranco.
Una bellissima gara, giocata ad armi pari da due ottime squadre, ha visto prevalere i ragazzi della Virtus Castelfranco al termine della spietata lotteria dei calci di rigore.
Solo applausi per i nostri ragazzi che chiudono in semifinale la loro avventura di Supercoppa con la consapevolezza di avere un gruppo solido e pronto a giocarsi una serie C di buon livello nella prossima stagione.



UNITED B. C. – VIRTUS CASTELFRANCO 2 – 2


UNITED BORGORICCO CAMPETRA:
 Bernardi, Gallo, Longato, Sandonà, Sgarbossa, Busatto, Massarotto, Lorenzin, Pezzoli, Fabbian, Pelloso, Canello
All. Pavan Andrea.

VIRTUS CASTELFRANCO: Ronzani M. , De Sousa, Cappelletto, Pellizzari, Miceli, Cucchini, Ronzani E., Mion, Rizzetto, Silvares, Vendrame
All. Calmonte Leonardo


RETI: 4′ p.t. Pelloso, 11′ p.t. Gallo, 25′ p.t. Miceli, 30′ p.t. De Sousa

SEQUENZA CALCI DI RIGORE: De Sousa (gol) , Pezzoli (parato), Sgarbossa (gol), Miceli (parato), Vendrame (gol), Busatto (parato), Rizzetto (gol), Massarotto (gol), Cappelletto (gol)

NOTE: Spettatori 100. Recuperi: 2’ e 2’.

E’ TUTTO VERO! LO UNITED B.C. VINCE A CHIOGGIA E SI LAUREA CAMPIONE ALL’ULTIMA GIORNATA

E’ successo!
All’ultima curva, contro ogni pronostico, quando ormai non ci si sperava più, ma è successo veramente!
I ragazzi del Calcio a 5 compiono un’impresa clamorosa e vincono il campionato di Serie D, Girone di Padova, al termine di una serata thriller con un’altalena di emozioni incredibile.
Ma andiamo con ordine.
A 60′ minuti dal termine del campionato la classifica recita: United Borgoricco Campetra e Meditec Luparense appaiate a 48 punti in testa alla classifica. Le inseguitrici sono a più di 6 punti di distanza, di conseguenza il discorso playoff è già chiuso.
Una sola squadra diventa campione, l’altra va a giocare la finale playoff.
Lo United gioca a Chioggia, la Mediatec ospita l’Olimpia Veternigo.
Entrambe le squadre devono vincere e sperare in un passo falso della diretta concorrente.
I ragazzi di Mister Pavan devono vedersela con l’ UCS, autentica mina vagante del campionato, che negli ultimi turni ha offerto prestazioni e risultati importanti dopo un avvio di campionato in sordina.
Si comincia e già al 3′ Massarotto porta avanti gli ospiti con la sua solita puntata da fuori dopo aver recuperato palla a centrocampo.
Al 5′ inizia lo show del portiere di casa Ballarin ( migliore in campo per distacco a fine gara ) che prima disinnesca un tiro da fuori ancora di Massarotto e sulla respinta si supera sulla bomba di Longato al volo.
Dopo il gol fatto in avvio però lo United si rilassa troppo e all’ 8′ subisce il pari da parte di Marangon: bravo il capitano granata a farsi trovare libero sull’out scoperto della difesa padovana e sfruttare un pallone vagante dopo una serie di rimpalli, fucilata di prima intenzione e Bernardi battuto.
Il Chioggia Sottomarina gioca in maniera pulita e spensierata e un minuto dopo trova anche il vantaggio sempre con Marangon che controlla sulla zona laterale, si accentra e supera Bernardi con un tocco sotto.
Al 10′ ancora Ballarin protagonista con un super intervento in spaccata sul diagonale di Longato.
Lo United gioca con frenesia per recuperare il risultato e si susseguono dei piccoli errori di misura per riuscire a creare nitide azioni pericolose.
Ci provano ancora Massarotto e Busatto dal limite dell’area ma la muraglia di maglie granata respinge.
Al 20′ ci prova anche Pezzoli dopo aver difeso bene palla spalle alla porta ma la sfera esce di un soffio.
La squadra di casa lotta, giustamente, su ogni pallone e rende il primo tempo dei padovani davvero difficile.
A tempo quasi scaduto ci prova anche Canello ma Ballarin la toglie da sotto la traversa.
Pochi istanti dopo l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi col risultato di 2 a 1.
Da Vicenza non giungono buone nuove: a fine primo tempo la Mediatec è in vantaggio per 2 a 0 sul Veternigo.
All’intervallo mister Pavan chiede ai suoi ragazzi di alzare la pressione e credere nell’impresa.
Detto fatto, dopo 1′ Ballarin si traveste da Mammarella per l ‘ennesima volta per respingere il tiro a fil di palo di Massarotto.
Sull’angolo seguente però neanche il portierone di casa può niente sulla bomba ad incrociare di Longato che toglie le ragnatele al “sette” e fa esplodere la panchina ospite.
Nel frattempo la Mediatec si è portata avanti 3-0 mettendo una seria ipoteca sui 3 punti.
Lo United continua ad attaccare aggredendo il Chioggia e tempesta di tiri la porta di Ballarin che però non cede di un millimetro.
Clamoroso, al 13′, un suo intervento a togliere l’ennesimo siluro di Longato dall’incrocio dei pali.
Al 15′ ancora Longato ci prova da fuori, Sandonà è sulla traiettoria ed ostacola la visuale a Ballarin che stavolta non può far nulla e concede al centrale padovano la doppietta di serata.
Nello stesso istante il Veternigo è rientrato clamorosamente in partita a Vicenza portandosi sul 3-2.
Dopo il meritato vantaggio United si rivede anche la squadra di casa con Marangon che ci prova dal limite ma stavolta è Bernardi a chiudere la saracinesca con un super intervento.
E’ sempre lo United a tirare le fila dell’incontro provando a trovare il più due che garantirebbe una certa sicurezza in vista dei minuti finali.
Ballarin fa altri due miracoli su Sandonà e Pelloso ma al 25′ deve capitolare ancora: recupero palla di Longato che serve Gallo, bravo il classe 2000 a fintare il tiro, far sedere portiere e difensore e poi insaccare per il tripudio rossobiancoblu.
Negli ultimi 5′ il Chioggia prova il portiere di movimento senza però impensierire mai Bernardi.
Dopo 1′ minuto di recupero l’arbitro sancisce la fine delle ostilità e di questo bellissimo campionato.
I ragazzi esultano giustamente soddisfatti della vittoria ma consapevoli che da Vicenza difficilmente si esce con dei punti ( a meno che tu non sia lo United BC ndr ) e si apprestano a giocare la finalissima con la Mediatec per il primo posto in caso di arrivo a pari punti.
Cambia tutto quando la squadra si vede arrivare addosso dirigenti e tifosi dalle tribune urlando festanti.
E’ successo l’incredibile: l’Olimpia Veternigo ha pareggiato nei minuti finali con la Mediatec fissando il risultato sul 3-3 finale.
Da quel momento esplode la gioia in campo e negli spogliatoi con i consueti e doverosi festeggiamenti proseguiti nel post-gara.
Ora qualche giorno di festa meritata per questo fantastico gruppo e poi si riparte con vista sulla Supercoppa il 7 ed 8 maggio a Jesolo: a contendersela le 4 vincitrici dei campionati di Serie D del Veneto in cui ci sarà anche la premiazione ufficiale per la vittoria del campionato.
Aspettiamo tutti i tifosi dello United in gran numero per rendere il giusto omaggio ai ragazzi!
Un ringraziamento finale ai ragazzi del Chioggia per la passerella finale fatta alla squadra dopo il triplice fischio.
Stavolta C Siamo davvero!
Forza United BC






UNION CHIOGGIA SOTTOMARINA – UNITED B. C. 2- 4


UNION CHIOGGIA SOTTOMARINA:
Ballarin, Gianni, Marangon, Varagnolo, Bacci, Marchesan, Tiozzo, Renier, Penzo, Siviero
All. Penzo Luca

UNITED BORGORICCO CAMPETRA: Bernardi, Gallo, Longato, Sandonà, Sgarbossa, Busatto, Massarotto, Lorenzin, Pezzoli, Fabbian, Pelloso, Canello
All. Pavan Andrea.


RETI: 3′ p.t. Massarotto, 8′ p.t. – 9′ p.t. Marangon, 1′ s.t. Longato, 15′ s.t. Longato, 24′ s.t. Gallo

NOTE: Spettatori 10. Recuperi: 2’ e 1’.

UNITED BC E LUPARENSE VINCONO ANCORA:SARA’ DECISIVA L’ULTIMA GIORNATA!

Riprende il campionato dei nostri ragazzi del Calcio a 5 dopo una settimana di riposo.
Nell’ultimo turno la Mediatec Luparense è uscita sconfitta da Battaglia Terme riaprendo, quindi, il discorso primo posto a 2 giornate dalla fine.
In questa giornata lo United B.C. ospita i ragazzi del Torreglia che, all’andata, fermarono sul pari i ragazzi di Mister Pavan con una rete sulla sirena finale.
Si gioca in un PalaUnited gremito come non si vedeva da tempo.
Troppo importante la gara per entrambe le squadre: i padroni di casa vogliono mantenere i 3 punti ( in attesa del recupero col Meringhes ) di vantaggio sulla Luparense, il Torreglia ha bisogno solo della vittoria per tenere viva la corsa playoff che li vede dietro proprio allo United.
Fischio d’inizio e Busatto dopo 30” realizza il vantaggio United: assist di Massarotto, palla al 9 locale, gran movimento a far perno sul centrale e tiro ad incrociare che non lascia scampo al portiere ospite.
Al 3′ l’arbitro assegna una punizione dal limite per infrazione dei 4 secondi da parte di Bernardi: sul pallone va Constantin Danut che spara sotto all’incrocio e porta il risultato sul pari.
Nuovo vantaggio Torreglia al 6′ con Nedelcu, bravissimo ad incrociare sul secondo palo dopo una gran imbucata lungo l’out di Constantin.

Lo United risponde colpo su colpo e pareggia dopo pochi minuti con Canello: bravo il Capitano dello United a chiudere uno scambio con Sandonà nello stretto e battere con una precisa puntata da fuori area Ciofu.
Al 10′ Sandonà si mette in proprio andando a ricevere sul secondo palo il tiro-cross di Massarotto realizzando il nuovo vantaggio per i padroni di casa.
Il Torreglia si ributta in avanti col suo fuoriclasse Costantin che prima si trova davanti una gran chiusura di Bernardi che gli nega il gol e poi colpisce un palo in mischia.
A dieci dal termine del primo tempo ancora Sandonà protagonista: tiro velenoso dalla distanza, Ciofu non trattiene la palla che si insacca lentamente oltre la linea di porta.
Al 29′ altra giocata super del solito Costantin che libera con un colpo di tacco Tamas sul secondo palo, tap-in da zero metri e Torreglia che si riporta a meno uno nel punteggio.
Finisce la prima frazione sul risultato di 4 a 3.
La seconda parte di gara vede lo United iniziare subito fortissimo e trovare la quinta rete con Canello dopo buona palla recuperata da Sandonà, il laterale rossobiancoblu non si fa pregare e realizza il doppio vantaggio con una rasoiata a fil di palo.
Rispondono colpo su colpo gli ospiti che all’ 11′ vanno a segno con Mariut da centro area al termine di una bella azione preparata sulla zona laterale.
La partita è un continuo di emozioni e Busatto al 13′ riporta a distanza di sicurezza il risultato: bravo Longato a fintare il tiro, scarico di tacco per l’accorrente Pivot locale che dal tiro libero spara all’angolino e fa esplodere il PalaUnited.
Pochi istanti dopo episodio chiave del match: il Torreglia guadagna un tiro libero, va Constantin che colpisce il palo graziando lo United.
Gli ospiti a 10′ dal termine provano il portiere di movimento ma i ragazzi di mister Pavan difendono alla grande e dilagano rubando costantemente palla durante il giro palla ospite.
Prima Massarotto, poi Canello ed infine Gallo realizzano in successione a porta vuota le reti della tranquillità per il definitivo 9 a 4.
Gli ultimi minuti sono pura accademia, con lo United che congela palla e risultato fino al triplice fischio, conquistando una vittoria di importanza capitale considerando la caratura dell’avversario ed il fatto che ormai manca solo una giornata alla fine del campionato.
Ora testa a venerdì prossimo per il decisivo confronto col Chioggia Sottomarina.
In caso di vittoria dello United e relative vittorie della Mediatec ( sia martedi nel recupero, che venerdì col Veternigo) sarà una finalissima in campo neutro a decretare la vincente di questo bellissimo ed emozionante girone di serie D.


UNITED B. C. – TORREGLIA 9 – 4


UNITED BORGORICCO CAMPETRA:
 Bernardi, Gallo, Longato, Sandonà, Sgarbossa, Busatto, Massarotto, Lorenzin, Pezzoli, Fabbian, Pelloso, Canello
All. Pavan Andrea.

S.P. TORREGLIA: Ciofu, Barzaghideanu, Mariut, Nedelcu, Preguza, Tamas, Ruzzante, Constantin, Gherman
All. Sava Andrei Claudiu


RETI: 1 p.t. – 13 s.t. Busatto, 13p.t. – 1 s.t. – 22 s.t. Canello, 16 p.t. – 20 p.t. Sandonà, 21 s.t. Massarotto, 25 s.t. Gallo, 5 p.t. Costantin, 6 p.t. Nedelcu, 29 p.t. Tamas, 11 s.t. Mariut

NOTE: Spettatori 80. Recuperi: 2’ e 2’.

LO UNITED NON SBAGLIA: SENZA STORIA IL RECUPERO CON LA GREGO PADOVA

Dopo la bellissima vittoria di venerdì con l’Olimpia Veternigo ritorna subito in campo la squadra del Calcio a 5.
Da recuperare, infatti, la diciottesima giornata con la Grego Padova, rinviata precedentemente per motivi di ordine sanitario.
Si gioca nel piccolo campo della Polisportiva Gregorense.
Inizia il match e, come a Stigliano, lo United si riversa in attacco trovando dopo nemmeno un minuto la rete con Busatto, bravo il numero 9 a raccogliere sul secondo palo un gran diagonale di Longato.
Al 3′ Longato decide di mettersi in proprio accentrandosi da sinistra ed incrociando la sua solita bomba da fuori che si insacca nell’angolino.

La squadra ospite continua ad attaccare ed impensierire il bravo portiere locale Gennaro che, però, deve capitolare ancora al 12′: numero di Sandonà che, con un gran contro-movimento, manda al bar il centrale ospite, puntata sul secondo palo e triplice vantaggio per i rossobiancoblu.
Neanche il tempo per la Grego di riorganizzarsi che lo United affonda ancora il colpo: super scambio nello stretto fra Sandonà e Massarotto, puntata classica numero 13 padovano e 4 a 0 al 13′ minuto.
La squadra di casa non ci sta a fare da Sparring partner per tutto l’incontro e riesce ad accorciare le distanze con Berisha, bravo a farsi trovare libero sul secondo palo e segnare il più facile dei tap-in dopo la rasoiata di Zanovello.
Lo United non si scompone più di tanto e si riporta subito a distanza di sicurezza ancora con Busatto che si inventa un colpo da biliardo da fuori area che si insacca all’incrocio dei pali.
Finisce la prima parte di gara sul risultato di 1 a 5.
Inizio di ripresa sulla falsa riga del primo tempo con lo United concentrato ed aggressivo che infatti trova subito altre 2 reti con Massarotto (puntata da centro area dopo scambio con Sandonà) e Pelloso (scambio con Fabbian e tiro potente che il portiere non riesce a deviare) nel giro di 5 minuti.
La gara è indirizzata verso una conduzione comoda da parte degli ospiti che giocano bene e non lasciano occasioni alla Grego.
Al 9′ Busatto realizza la sua personale tripletta con una gran girata dopo schema da rimessa laterale.
Altra gioia, poco dopo, anche per Longato: Busatto recupera palla e serve il compagno che, in scivolta, anticipa Gennaro e segna.
Al 17′ meritatissimo gol di Fabbian con un pregevole tiro a giro dal limite.
Dopo l’ottima partita di Stigliano il laterale dello United si ripete anche in questa gara e si mette definitivamente alle spalle gli infortuni avuti in questa stagione.
C’è ancora spazio per Massarotto che risponde alla tripletta di Busatto sfruttando al meglio il recupero palla di Macchion e incenerendo Gennaro con la solita puntata!
Pochi istanti prima del fischio finale secondo gol dei padroni di casa: Bernardi prova a calciare da metà campo per sfruttare il quinto uomo della Grego, la palla sbatte sulla schiena di Catana e ritorna incredibilmente verso la porta ospite insaccandosi nonostante il tentativo disperato di Longato in scivolata.
Finisce col risultato di 2 a 11 la gara.
Partita mai in discussione e mai in pericolo per lo United che gioca una buona gara ed allunga sulle inseguitrici della zona playoff mettendo, al contempo, pressione alla Mediatec scivolata a -6 ma in attesa di recuperare due gare rinviate e potenzialmente ancora in testa al campionato.


GREGO PADOVA C5 – UNITED B. C. 2- 11


GREGO PADOVA:
Gennaro, Benetti, Zanovello, Catana, Bolognesi, Berisha, Bambara, Lando
All. Scarcelli Alberto

UNITED BORGORICCO CAMPETRA: Bernardi, Sacchetto, Longato, Sandonà, Sgarbossa, Busatto, Massarotto, Soligo, Macchion, Fabbian, Pelloso, Canello
All. Pavan Andrea.


RETI: 1 p.t. – 19 p.t. – 9 s.t. Busatto, 3 p.t. – 13 p.t. Longato , 12 p.t. Sandonà, 13 p.t. – 2 s.t. – 22 s.t. Massarotto, 17 p.t. Berisha, 5 s.t. Pelloso, 17 s.t. Fabbian, 30 s.t. Catana

NOTE: Spettatori 10. Recuperi: 2’ e 1’.

LO UNITED SI VENDICA DELL’ANDATA: VETERNIGO SCONFITTO 8-1 DOPO UNA GRANDE GARA

Ventunesima giornata del campionato di Serie D di Calcio a 5, girone D, che ritrova quello che negli ultimi anni è diventato un classico derby della zona: Olimpia Veternigo – United BC.
La classifica vede lo United al secondo posto e l’Olimpia subito dietro ad inseguire a 4 lunghezze.
All’andata i veneziani si imposero a Torreselle per 6 a 5 in quella che rimane tutt’ora l’unica sconfitta in campionato per Mister Pavan ed i suoi ragazzi!
Pronti-via e gli ospiti dopo 2 minuti mettono già la freccia: rimessa laterale di Busatto che vede il movimento di Longato sul dischetto del tiro libero e lo serve, il centrale prende la mira e spedisce una puntata clamorosa sotto il sette per il vantaggio United.
Il gol lampo mette le ali ai padovani che al 4′ sono di nuovo avanti con Busatto che ruba palla, triangola alla grande con Massarotto e realizza sul secondo palo il 2 a 0.

Al 10′ clamoroso tris di Sandonà che riceve un suggerimento di Bernardi spalle alla porta, classico movimento a girarsi, bomba di sinistro che bacia la traversa e si insacca.
Il triplice vantaggio non frena lo Untied che continua ad arrivare prima su tutti i palloni ed impensierire l’estremo difensore locale Artuso.
Bravissimo il portiere di casa a neutralizzare un tiro a botta sicura di Fabbian diretto sotto la traversa al 15′ minuto.
Il Veternigo prova a mettere la testa fuori dal guscio e a rientrare in partita ma la difesa degli ospiti è impenetrabile e ribatte qualsiasi conclusione.
Quando non ci arrivano i rossobiancoblu ci pensa un Bernardi in versione super a bloccare tutte le velleità di gol avversario.
Clamorosa, in particolare, una parata al 20′ su Fassina: piazzato a botta sicura del Pivot grigionero da pochi passi e spaccata in controtempo del portierone padovano che devia la palla sulla traversa poi spazzata dalla difesa.
Dal possibile gol subito al più 4 per lo United sul giro di un minuto: bravissimo Sandonà a difendere palla e trovare l’inserimento di Canello, controllo da Playstation del capitano e piazzato vincente a fil di palo.
Al 27′ Busatto realizza la sua personale doppietta sfruttando al meglio una punizione dal limite conquistata proprio dal numero 9
dopo essersi presentato a tu per tu con Artuso.
Si conclude la prima frazione sul clamoroso risultato di 0-5.
Mister Pavan chiama a raccolta tutti in spogliatoio per tenere alta la concentrazione e, alla ripresa del gioco, i suoi ragazzi non lo tradiscono : dopo 120 secondi Massarotto (primo gol dopo l’infortunio di ottobre, bentornato!) riceve una gran palla di Sandonà da fondocampo, puntata decisa e palla sotto alle gambe di Artuso.
Passivo pesante per l’Olimpia che prova a rientrare in partita all’ 8′ minuto con l’eurogol di Fassina che riceve sul secondo palo da calcio d’angolo, controbalzo clamoroso e palla dove neanche Bernardi stavolta può arrivare.
La partita rimane molto intensa con occasioni continue da entrambe le parti ma lo United oggi ha più fame, più voglia e più qualità degli avversari e realizza altre due bellissime reti ancora con Massarotto al 18′ ( super slalom fino al limite dell’area e botta imparabile all’angolino) e Sandonà a pochi istanti dal triplice fischio ( super azione a due sullo stretto con Sacchetto con puntata a centro area a chiudere i conti ).
Poco da aggiungere sulla prestazione da grande squadra dello United che riscatta con gli interessi la sconfitta dell’andata e tiene il fiato sul collo della Mediatec che, con due partite da recuperare, si vede scavalcata in testa momentaneamente proprio dallo United.
Un plauso anche ai ragazzi di Veternigo che incappano in una serata sfortunata e comunque danno vita ad una partita divertente e corretta.
Prossima impegno Lunedi 4 aprile col recupero serale con la Grego Padova.


OLIMPIA VETERNIGO – UNITED B. C. 1 – 8


OLIMPIA VETERNIGO:
Artuso, Val, Mion, Gardin, Caccin, Fragomeni, Zecchin, Utini, Ferro, Fassina, Levorato
All. Lazzarini Filippo

UNITED BORGORICCO CAMPETRA: Bernardi, Sacchetto, Longato, Sandonà, Sgarbossa, Busatto, Massarotto, Soligo, Macchion, Fabbian, Pelloso, Canello
All. Pavan Andrea.


RETI: 2 p.t. Longato , 4 p.t. – 27 p.t. Busatto, 10 p.t. – 30 s.t. Sandonà, 21 p.t. Canello, 2 s.t. – 18 s.t. Massarotto, 8 s.t. Fassina

NOTE: Spettatori 50 . Recuperi: 2’ e 3’.

UNA GRANDE REAZIONE NON BASTA: UNITED FERMATO DAL PARI A ROVIGO

Riparte l’inseguimento da parte dello United alla vetta del campionato di serie D.
La compagine padovana fa visita ai ragazzi del Meringhes Rovigo.
All’andata i ragazzi di Mr Pavan disputarono una delle migliori gare della stagione annientando una squadra fino a quel momento in piena lotta per il titolo e lasciando strascichi pesanti sul proseguio della stagione della squadra rodigina.
Ritorno tra i pali per Lorenzin e gradita convocazione anche per Massarotto dopo l’infortunio di fine ottobre.
SI comincia con lo United aggressivo che mette nella propria metà campo la squadra di casa.
Longato al 7′ ci prova da fuori con poca fortuna, poco dopo Macchion non arriva al tap-in vincente per centimetri su un bel pallone messo dentro da Busatto.
Da segnalare l’atteggiamento vergognoso ( e mai ripreso dal direttore di gara ) dal minuto 1 della panchina di casa con mister e dirigenza a provocare i giocatori ospiti e cercare di mettere su binari poco ortodossi una partita tutto sommato corretta in campo.
Si gioca comunque stabilmente su una metà campo ma gli ospiti peccano di imprecisione negli ultimi metri e non arriva mai la stoccata vincente.
Momenti di paura in casa United quando al 12′ Lorenzin si accascia al suolo tenendosi il ginocchio dopo un salto, il portierone ospite deve uscire e lasciare il campo a Bernardi anche se l’infortunio nel post gara sembra, fortunatamente, meno serio del previsto.
Il Meringhes ci prova con i lanci per Straziota sperando in qualche invenzione del proprio Pivot ben contenuto però dalla coppia Longato – Massarotto.
Al 17′ proprio Straziota va a segno incredibilmente sul primo tiro in porta da parte della squadra di casa: rimessa laterale messa in mezzo senza grosse pretese, serie di rimpalli fra i giocatori dello United , la palla arriva al Pivot di casa che da 1 metro non può sbagliare.
Gli ospiti si ributtano in avanti alla ricerca del pari che arriverebbe al minuto 20 con una ribattuta di Busatto se l’arbitro non ravvisasse un inesistente fallo sul portiere da parte proprio del 9 padovano.
Oltre al danno la beffa quando, sulla punizione seguente, la palla arriva a Gioso che calcia in porta trovando la deviazione proprio di Busatto che spiazza Bernardi.
Il doppio immeritato svantaggio non aiuta il gioco dello United che pecca ancora di frenesia e non riesce a concretizzare come potrebbe.
Ci provano ancora Busatto e Macchion ma la porta rimane stregata.
Si va a riposo sul 2 – 0.
Ad inizio ripresa gli ospiti premono ancora di più sull’acceleratore e non si contano più i tiri dalle parti di Biscaro.
Bravissimo, dal canto suo, il portiere di casa a chiudere tutti i varchi agli avanti rossobiancoblu fino al 9′ quando Sandonà recupera un pallone a fondo campo, serve l’accorrente Pelloso che spara sotto l’incrocio e riapre i giochi.
Lo svantaggio dimezzato rinfranca ancora di più lo United che al 15′ trova, finalmente, il meritato pari con Longato che da poco dopo metà campo spara la sua solita bomba, una leggera deviazione mette fuori causa Biscaro, la palla bacia il palo e si insacca.
La squadra ospite ora crede nell’impresa, Pelloso calcia a lato una buona occasione, ci prova anche Massarotto da posizione defilata, bravissimo ancora il portiere locale a dire di no.
A 5′ dal termine mister Pavan prova il portiere di movimento che frutta una grandissima occasione a centro area con Canello che gira a colpo sicuro lo scarico di Busatto ma la palla esce di un niente.
A tempo scaduto clamorosa chance per passare in vantaggio per lo United che si guadagna un tiro libero, va Pezzoli ma è superlativo Biscaro a toccare la palla con la punta delle dita e mandare in angolo.
Un istante dopo l’arbitro fischia la fine delle ostilità, la panchina di casa perde la testa con mister e dirigente ( venendo a fine gara finalmente espulsi ) che accerchiano Pezzoli reo di aver scagliato in aria un pallone al triplice fischio, bravo il Pivot padovano a non reagire e a filare dritto negli spogliatoi.
Pareggio amaro per quanto visto in campo con lo United che ha giocato la miglior partita dell’ultimo periodo, subendo 4 tiri in porta in 60 minuti ma con l’ovvio demerito di non aver avuto la lucidità e la cattiveria per schiacciare gli avversari già nel primo tempo.
Rimane comunque una gran prova d’orgoglio nei secondi 30 minuti di gioco.
Ora testa alla prossima fondamentale gara di Veternigo di venerdì prossimo!

MERINGHES ROVIGO – UNITED B. C. 2 – 2


MERINGHES ROVIGO:
Pasello, Biscaro, Bellini, Straziota, Segato, Longato, Garofalo, Ghirardi, Chinaglia, Gioso , Toso, Guaraldo
All. Scalzo Daniele Augusto

UNITED BORGORICCO CAMPETRA: Bernardi, Sacchetto, Longato, Sandonà, Sgarbossa, Busatto, Massarotto, Lorenzin, Macchion, Pezzoli, Pelloso, Canello
All. Pavan Andrea.


RETI: 17 p.t. Straziota , 21 p.t. Gioso, 9 s.t. Pelloso, 15 s.t. Longato

NOTE: Spettatori 50 . Recuperi: 2’ e 3’.

  • 1
  • 2
  • 7

Main sponsor

Contatti

SEGRETERIA BORGORICCO: 3923354205
SEGRETERIA LOREGGIA: 3339097767
segreteria@unitedbc1924.it
info@unitedbc1924.it

© 2022 | United Borgoricco Campetra S.s.d.a.r.l.

Via Corso 33/A | Impianti Sportivi E. Mason | 35012 Camposampiero (PD) | P. IVA IT00192080281 – Matr. 953660

Sede Borgoricco: Campo Parrocchiale via Fratta – 35010 Borgoricco (PD)

Sede Loreggia: Stadio Comunale via dello Sport – 35010 Loreggia (PD)