United Borgoricco Campetra Ssdarl
Seguici:

Focus settore giovanile: a tu per tu con i Primi Calci 2013-2014 di Daniel Cavinato

Prosegue il nostro focus di approfondimento dedicato al settore giovanile: oggi accendiamo i riflettori sui Primi Calci 2013-2014 di mister Daniel Cavinato, che si allenano a Borgoricco il mercoledì e il venerdì (due sedute settimanali da un’ora e mezza ciascuna) con la supervisione di altri due tecnici come Dino Chioato e Lorenzo Zanoni.
«Abbiamo due gruppi davvero importanti, con una dozzina di 2013 e una decina di 2014spiega mister DanielAlcune fasi dell’allenamento vengono svolte tutti insieme, altre con le due annate separate. Logicamente il lavoro si ispira alla metodologia dell’Atalanta, seguendo le preziose indicazioni che ci vengono fornite grazie all’affiliazione. Quando i bambini arrivano al campo, ad esempio, trovano sempre dei mini-campetti già predisposti per farli giocare due contro due: un inizio di seduta di carattere prettamente ludico, che li diverte tanto e li fa approcciare alle varie esercitazioni con carica ed entusiasmo».
Quali sono le linee-guida principali del lavoro al campo?
«Entrambi i gruppi sono abbastanza eterogenei, con bambini che si sono appena affacciati al mondo del calcio e altri che invece giocano già da un paio di stagioni. Il nostro primo obiettivo è esaltare l’entusiasmo e la voglia che sono riusciti a conservare malgrado le mille difficoltà legate alla pandemia. Assecondiamo con passione il loro amore per il gioco, lavorando al tempo stesso sull’attività motoria di base e cercando di sviluppare al massimo i talenti di cui ognuno di loro dispone. Ci sono talenti prevalentemente tecnici, altri caratteriali, altri ancora attitudinali: il nostro compito è fare in modo che ogni bambino si esprima al meglio e il più liberamente possibile. Il momento più bello, ovviamente, resta la partitina del fine settimana: per loro il sabato è un giorno di festa, perché rappresenta il momento che li avvicina di più all’idea di calcio vero e proprio. Il semplice fatto di vestirsi tutti uguali, con la maglia e i pantaloncini della divisa ufficiale, è un aspetto che conta tantissimo».
La fascia d’età dei piccoli atleti richiede agli allenatori un approccio adatto.
«Stanno vivendo una fase in cui lo spirito individuale e “individualista” è molto forte, uno spirito che non va frustrato ma assecondato. Quando ad esempio c’è un bambino che ha una grande attitudine a dribblare e giocare “da solo”, non bisogna per forza costringerlo a cambiare o imporgli di passare il pallone ad ogni costo: è uno “step” che farà autonomamente in un secondo momento. Noi allenatori dobbiamo lasciare loro libera espressione, senza chiuderli dentro delle “gabbie” predefinite. È quello che come società stiamo facendo per l’intera attività di base: l’intento è proprio dare un coordinamento unico alle varie squadre, in modo da lavorare tutti nella stessa direzione».
Mister Daniel conclude la sua analisi con un’ultima interessante riflessione.
«Nei 2013 ci sono già diversi elementi dotati di grande talento, che giocano qui da un paio d’anni e hanno buone prospettive. Prima della sosta natalizia e nelle prime settimane del nuovo abbiamo iniziato ad accorpare le varie squadre della stessa annata: lo abbiamo fatto sia con i 2013 che con i 2014, che si sono uniti rispettivamente ai 2013 di mister Nicolò Furlan e ai 2014 di Giovanni Scquizzato. In questo modo i singoli gruppi si allargano a venti/venticinque elementi, con cui si può già cominciare a lavorare bene in ottica futura».

Main sponsor

Contatti

SEGRETERIA: 3923354205 / 3339097767
ORARI: MAR-GIOV   18:00-20:00
           MER-VEN     17:30-19:30
segreteria@unitedbc1924.it
info@unitedbc1924.it
unitedbc1924@pec.it

© 2022 | United Borgoricco Campetra S.s.d.a.r.l.

Via Corso 33/A | Impianti Sportivi E. Mason | 35012 Camposampiero (PD) | P. IVA IT00192080281 - Matr. 953660