United Borgoricco Campetra Ssdarl
Seguici:

Mister Bertan: «Allenare giocatori forti è un enorme piacere. Alza il livello della competizione e gli stimoli di tutti»

Con le trattative di mercato ormai al fotofinish, in casa United Borgoricco Campetra è tempo dei primi bilanci: oggi diamo la parola direttamente a mister Alessandro Bertan, a cui abbiamo chiesto una prima analisi della squadra che sta nascendo.
«Sono davvero molto contento, sia per Gigi che soprattutto per la societàafferma l’allenatore rossobiancobluSe arrivano certi giocatori, significa che l’immagine del club sta crescendo: è il segno che stiamo costruendo qualcosa di buono e che la società sta guadagnando nome e credibilità. Allenare giocatori forti è un enorme piacere: alza il livello della competizione e gli stimoli di tutti. La rosa? Come “over” siamo pressoché al completo, restano solo da definire alcuni “under” per completare l’organico. I giovani sono molto importanti, vogliamo valorizzarli e farli crescere: basti pensare ai 2000 di qualche anno fa, che sono rimasti con noi per quattro campionati. Siamo convinti di aver preso, oltre che giocatori forti, anche delle belle persone. La priorità è sempre allestire un gruppo unito, formato da ragazzi che si vogliono bene e che si rispettano».

Il mercato batte un altro colpo: preso dal Giorgione il difensore centrale Gianmarco Antonello, classe 1996

Sesto colpo di mercato per la United Borgoricco Campetra, che ufficializza l’arrivo dal Giorgione del difensore centrale Gianmarco Antonello.
Nato il 2 maggio del 1996, il nuovo stopper rossobiancoblu è cresciuto nelle giovanili di Padova e Bologna prima di esordire in serie D con la maglia della Luparense: seguono un campionato di Eccellenza alla Marosticense e il recente triennio al Giorgione, con cui ha appena sfiorato la promozione in D perdendo la finalissima-playoff con il Montecchio Maggiore.
«Le prime impressioni sono senz’altro positiveafferma GianmarcoHo percepito sin da subito di arrivare in una società ambiziosa, con idee chiare e obiettivi altrettanto chiari. Per quanto mi riguarda voglio continuare a fare bene come negli ultimi due anni, sia a livello personale che come collettivo. Obiettivi? La squadra lavorerà per replicare l’importante stagione appena conclusa. Puntiamo a riconfermarci, consapevoli che nel calcio non è mai semplice».

Colpo da novanta per la linea mediana: preso dal Villafranca Veronese il centrocampista Piero Chinellato, classe 1993

Quinto innesto di mercato per la United Borgoricco Campetra, che impreziosisce la linea mediana assicurandosi dal Villafranca Veronese il centrocampista centrale Piero Chinellato.
Nato il 9 ottobre del 1993, il neoacquisto rossobiancoblu è cresciuto nelle giovanili del Venezia prima di iniziare una lunga carriera tra i «grandi» ricca di successi e soddisfazioni: nel suo curriculum figurano esperienze importanti con le maglie di Trissino (vittoria del campionato di Eccellenza), Sandonà (serie D), Calvi Noale (altro trionfo in Eccellenza), Spinea (quattro anni tra Promozione ed Eccellenza) e appunto Villafranca Veronese.
«Vengo da una stagione fantastica, in cui abbiamo vinto il campionato e anche la successiva Poule Promozione per il salto in serie Dle parole di PieroUn’annata che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di crescere e di condividere splendide emozioni con una squadra davvero molto forte. Mi ero spostato a Verona circa due anni fa per motivi di lavoro, ora mi sono riavvicinato a Padova e Venezia. La società mi ha cercato già diverse settimane fa: il direttore mi ha subito dato grande fiducia, dicendo che avrebbero voluto investire su di me per rinforzare la rosa. Sin dal primo giorno mi sono sentito desiderato, voluto, aspettato e responsabilizzato: sono felice e orgoglioso di approdare in una realtà che si è fatta conoscere e apprezzare ad alti livelli. Qui si punta tanto sul gruppo e io ho sempre giocato in squadre che facevano proprio del gruppo il loro punto di forza. Inoltre conosco il mister, ci ho pure giocato contro: so che lavora molto bene e che ha un’idea di calcio simile alla mia. Un calcio “giocato” e fondato sul collettivo, un calcio molto tecnico e di intensità. Le strutture sono spettacolari e la dirigenza ha le idee molto chiare: si percepisce chiaramente l’intenzione della società di continuare a crescere e tenere alto il livello».
Che tipo di avventura ti aspetti?
«Farò del mio meglio per portare esperienza e tranquillità, sia nel gruppo che in campo. In carriera ho avuto la fortuna di giocare diverse partite “di un certo tipo”: ho vinto tre campionati di Eccellenza e, se mai dovessimo ritrovarci lì a lottare fino in fondo, sarei molto felice di aiutare la squadra con la mia esperienza. In ogni caso dovremo ragionare di partita in partita: non si ha l’obbligo di vincere, la società non mette questo tipo di pressione. Ma ricordiamoci che è stata allestita una rosa importante, che ha tutte le carte in regola per confermarsi ad alti livelli. Pensiamo a divertirci, a cavalcare l’onda, a far crescere i giovani e a puntare ai tre punti ogni domenica con le nostre armi: gruppo, gioco e massima intensità».

Il mercato cala il poker: preso dal Levico Terme il jolly offensivo Daniele Torregrossa, ex Abano e Adriese

Quarto colpo in entrata per la United Borgoricco Campetra, che ufficializza l’ingaggio dal Levico Terme del talentuoso jolly offensivo Daniele Torregrossa.
Nato il 31 luglio del 1997, il nuovo attaccante rossobiancoblu è cresciuto nelle giovanili di Padova e Novara prima di esordire in Lega Pro con la maglia del Sud Tirol: seguono due stagioni in serie D con Milano City e Adriese, uno splendido campionato di Eccellenza all’Abano e il recente biennio a Levico, con cui ha vinto l’Eccellenza trentina e si è poi salvato in D.
Giocatore molto duttile e dal mancino fatato, può essere impiegato in tutti i ruoli del fronte offensivo: esterno d’attacco, trequartista e pure seconda punta.
«Sono molto contento e convinto di questa sceltale parole di DanieleLa società mi ha fatto subito un’ottima impressione: una società sana e ambiziosa, con valori umani importanti e con obiettivi prestigiosi. Ho percepito sin dal primo impatto il senso di appartenenza e di unione che si respirano. Vogliamo vincere e provare a lottare e competere per raggiungere la serie D. La società desidera fare sempre meglio e dare continuità al bel lavoro fatto in tutti questi anni. Per quanto mi riguarda, farò del mio meglio per dare alla squadra un contributo importante e ripagare la fiducia che è stata riposta in me».

Colpo importante per il reparto offensivo: preso dall’Union EuroCassola il bomber Fabio Barichello, ex Este e Abano

Terzo colpo di mercato per la United Borgoricco Campetra, che impreziosisce il reparto offensivo assicurandosi dall’Union EuroCassola il centravanti Fabio Barichello.
Nato il 14 dicembre del 1991, il nuovo ariete rossobiancoblu è cresciuto nelle giovanili di San Domenico Savio e Campetra prima di spiccare il volo al Bassano, con cui debutta in serie C.
Nel suo curriculum anche un anno di Primavera al Chievo Verona, altri sei mesi in C con l’Alessandria e importanti trascorsi in D con le maglie di Este, Sacilese, Abano e Calvi Noale: in Eccellenza ha difeso i colori di Godigese, Liapiave e Cartigliano prima di disputare l’ultima stagione all’Union EuroCassola, con cui ha vinto il girone D di Promozione stampando 12 gol in 22 presenze.

«Sono rimasto molto colpito dall’ambizione della societàle parole del bomber di CamposampieroUn’ambizione sana, fondata su basi solide e con l’idea di crescere di anno in anno. Mi ha affascinato pure l’opportunità di giocare nuovamente “in casa”, visto che ho ricordi bellissimi al “Mason” di quando ero più piccolo: il Bassano mi ha pescato proprio qui per portarmi negli Allievi Nazionali. Obiettivi? Voglio rimettermi in gioco ed essere a disposizione di un gruppo già molto forte e compatto. Farò del mio meglio per dare un contributo al progetto societario di un miglioramento costante».

Manuel Zantomasi: «L’obiettivo è confermarci là in alto, provando ad alzare ulteriormente l’asticella»

Uno dei punti fermi del reparto arretrato della United Borgoricco Campetra sarà ancora il difensore centrale Manuel Zantomasi, pronto ad iniziare la quarta stagione agli ordini di Alessandro Bertan.
Nato il 20 marzo del 1999, lo stopper rossobiancoblu è cresciuto nelle giovanili di Curtarolese (sette anni), Cittadella (tre) e Campodarsego (due) fino all’esordio in prima squadra con la maglia dell’Ambrosiana Trebaseleghe, con cui ha disputato un positivo biennio in Promozione.
«Come squadra abbiamo dimostrato un grande carattere fin dall’inizio, da quando siamo partiti per il ritirole parole di Manuel L’esperienza dei playoff purtroppo è durata poco, ma è stata ugualmente bella e formativa. Abbiamo incontrato delle avversarie molto forti e che esprimevano un bel calcio: in questo senso possiamo solo imparare e migliorare. In ogni caso non abbiamo alcun rimpianto: abbiamo sempre dato il massimo, sia in partita che in allenamento, creando un gruppo bellissimo giorno dopo giorno. La società ha fatto un grandissimo lavoro: il direttore non ci metteva mai troppa pressione, il mister ci caricava come molle, lo staff lo segue in tutto e lo stesso presidente non ha mai saltato una partita. Per noi giocatori sono segnali fondamentali: significa che quanto facciamo viene apprezzato e che i risultati rappresentano sempre uno stimolo in più per fare meglio».
Cosa ti aspetti dalla prossima stagione?
«L’obiettivo è confermarci là in alto, provando ad alzare ulteriormente l’asticella. Non sarà facile, perché su di noi ci saranno molte più aspettative, ma sono certo che ci faremo trovare pronti e non vedo l’ora di tornare in campo. Colgo l’occasione per ringraziare lo staff e i compagni, in particolare coloro che purtroppo non ci saranno più: a loro faccio un grosso “in bocca al lupo” per la nuova avventura che li attende».

William Fighera: «Spero di fare bene e di riuscire a ritagliarmi uno spazio importante»

Il secondo rinforzo della United Borgoricco Campetra 2022/2023 è il jolly di centrocampo William Fighera, fresco di ingaggio dalla Primavera del Vicenza.
Nato il 15 Gennaio del 2003, il neoacquisto rossobiancoblu è cresciuto nelle giovanili di Fulgor Trevignano (tre anni), Montebelluna (tre anni) e Bassano (quattro anni) prima di completare la trafila nel già citato club biancorosso (quattro anni).
«Le prime sensazioni sono davvero molto buone le parole di William, che può essere impiegato sia da mezzala che da mediano davanti alla difesaIl progetto mi piace, così come il fatto che la squadra sia abbastanza giovane. Spero di fare bene e di riuscire a ritagliarmi uno spazio importante, in modo da dare alla squadra un contributo prezioso per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il sogno nel cassetto è provare a vincere il campionato».

Matteo Papagno: «Farò del mio meglio per fare bene anche in questa nuova categoria»

La prima «new-entry» della United Borgoricco Campetra è il giovane portiere Matteo Papagno, che il direttore sportivo Luigi Fautelli si è assicurato dall’Azzurra Due Carrare.
Nato il 26 luglio del 2004, il nuovo estremo difensore rossobiancoblu ha mosso i primi passi calcistici nelle file di Montegrotto e Abano: seguono un anno al Vicenza e la successiva trafila nel vivaio del Cittadella, dove ha disputato da protagonista i campionati nazionali Under 15 e Under 16.
Nella stagione appena conclusa, come detto, ha esordito in Promozione con la maglia dell’Azzurra Due Carrare.
«Vengo da una bellissima esperienza, che mi ha permesso di conoscere il calcio dei “grandi”le parole di MatteoHo avuto l’opportunità di imparare tanto, sia dai mister che dai compagni, e li ringrazio tutti di cuore. Obiettivi? Farò del mio meglio per fare bene anche in questa nuova categoria e spero di riuscire a dare un valore aggiunto. Sono davvero entusiasta, sia per il progetto che mi è stato proposto dalla società sia per le belle persone che ho già conosciuto: il direttore sportivo Luigi Fautelli, mister Alessandro Bertan e il preparatore dei portieri Mario Zorzi. Non vedo l’ora di iniziare».

Alessandro Tescaro: «Abbiamo dimostrato con i fatti di potercela giocare con chiunque»

Uno dei punti fermi della United Borgoricco Campetra sarà ancora l’esterno offensivo Alessandro Tescaro, classe 1997, protagonista di un percorso strepitoso sin dal suo arrivo in rossobiancoblu dello scorso dicembre.
«Sono felice di restare e devo dire che non è stata affatto una decisione difficilesorride l’ex funambolo dell’EsteSin dal primo giorno mi hanno dato veramente tanta fiducia, puntando su di me e facendomi sentire importante e al centro del progetto. Abbiamo disputato un’ottima stagione, centrando i playoff con pieno merito: peccato non essere andati avanti, ci siamo misurati con squadre che all’inizio puntavano a vincere il campionato e che probabilmente erano un po’ più attrezzate di noi. In ogni caso non abbiamo sfigurato: abbiamo dimostrato con i fatti di potercela giocare con chiunque, vendendo cara la pelle su ogni pallone».
Cosa ti aspetti dalla nuova stagione?
«La società vuole alzare l’asticella. Siamo consapevoli che confermarsi non è mai semplice e che le aspettative nei nostri confronti saranno sicuramente più alte: tuttavia ho la massima fiducia nel direttore e nel club e sono certo che ci presenteremo ai nastri di partenza con una rosa competitiva, pronta a raggiungere grandi traguardi. Non vedo l’ora di iniziare: speriamo di vivere un altro splendido percorso, ricco di gioie personali e collettive».

Main sponsor

Contatti

SEGRETERIA BORGORICCO: 3923354205
SEGRETERIA LOREGGIA: 3339097767
segreteria@unitedbc1924.it
info@unitedbc1924.it

© 2022 | United Borgoricco Campetra S.s.d.a.r.l.

Via Corso 33/A | Impianti Sportivi E. Mason | 35012 Camposampiero (PD) | P. IVA IT00192080281 – Matr. 953660

Sede Borgoricco: Campo Parrocchiale via Fratta – 35010 Borgoricco (PD)

Sede Loreggia: Stadio Comunale via dello Sport – 35010 Loreggia (PD)